MONZA CITTA’ APERTA

A.N.P.I. Monza, sezione “Gianni Citterio”, in collaborazione con F.O.A. Boccaccio 003, Trattoria Bracesco e Collettivo Compost presenta

 

6.7.8.9 dicembre 2012

F.O.A. Boccaccio 003, via Rosmini 11, Monza

 

MONZA CITTA’ APERTA

V festa di tesseramento dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, sezione di Monza “Gianni Citterio”

 

PROGRAMMA:

 

Nel corso delle quattro serate saranno visitabili le mostre STERMINIO IN EUROPA (a cura di ANED) e STORIE E VOLTI RIBELLI (a cura di ANPI Monza e FOA Boccaccio 003).

 

Giovedì 6 dicembre, ore 21

Ingresso gratuito

DIECI ANNI SENZA TE, DIECI ANNI CON TE

Presentazione del percorso antifascista verso la tre giorni di marzo dedicata al decimo anniversario dell’uccisione di Davide Cesare (daxvive2013.noblogs.org).

VIVA DAX LIBERO RIBELLE

Proiezione del video realizzato dall’ass. Dax16 marzo2003

 

Venerdì 7 dicembre, ore 21

Ingresso gratuito

LASCIANDO LA BAIA DEL RE (Claudia Cipriani, 2011)

Proiezione del documentario candidato finalista al Premio Donatello 2012. Presenti la regista e la protagonista.

AUTORGANIZZAZIONE, ANTIFASCISMO E QUARTIERE

Confronto tra ass. Baia del Re, ANPI e comitato monzese per il diritto alla casa.

INCHIESTA SULLA CASA

Anteprima video sul diritto alla casa a Monza a cura del comitato monzese per il diritto alla casa

 

*Lasciando la Baia del Re

Cosa succede se un’insegnante decide di filmare i suoi allievi durante le ore di lezione? E se un’allieva decide di filmare l’insegnante? È quello che succede nel quartiere popolare “Baia del Re”. Lì i destini di una ragazzina e della sua “educatrice” s’incrociano, trasformando il ritratto di una strana comunità nella storia della catarsi da una tragica perdita. La storia di un’amicizia nata da un insolito modo di insegnare diventa così il racconto di un viaggio da un luogo della periferia milanese, chiamato Baia del re, a un luogo del Polo Nord che ha lo stesso nome, tra le meraviglie dell’artico e la minaccia degli orsi polari. (www.lasciandolabaiadelre.it)

 

Sabato 8 dicembre

Ore 19.30

CENA POPOLARE

Ore 21

LO STATO D’ASSEDIO OVVERO SHOCK EXPO

Spettacolo teatrale a cura del laboratorio teatrale Sos Fornace (Rho)

Ore 22

DAMATRA’

Concerto folk: musiche popolari da tutta Europa

www.myspace.com/damatra/

 

*Lo stato d’assedio ovvero shock EXPO

Liberamente tratto da “Lo stato D’assedio” di Albert Camus

Regia: Giorgia Battocchio e Matteo Riccardi.

Come si sta trasformando il nostro territorio?
Come verrà ridisegnata la metropoli in vista di expo2015 (la grande “opportunità” per Milano)?
La città cambia look! Ma seguendo quale stile?

Il cartamodello è presto trovato e ci viene presentato in tutto il suo fascino: modello unico n° 1 “la città vetrina”! Una città ordinata, pulita, quadrata, una colata di cemento “immacolato”.

Una città che nasconde ed allontana la marginalità, al di fuori della nostra linea d’orizzonte. Una città che non può contemplarela differenza ed il dissenso. Una città controllata e controllabile, normalizzata. Una città che non concede spazi di socialità se non inseriti nel circuito del consumo.

Ma perché tutta questa fatica?
L’obiettivo è nobile e necessita dei nostri sforzi comuni: nutrire il pianeta…Sconfiggere la fame nel mondo! Ma insieme agli affamati della terra, altri appetiti si stanno concentrando sulla torta Expo! Ad una sferzante satira faranno da contrappunto poetico stralci de “Lo stato d’assedio” di A.Camus., in cui si racconta dell’invasione, conquista e riorganizzazione della città spagnola di Cadice ad opera della “peste” rappresentata come un capo militare.

 

*Damatrà

Damatra’: dammi retta in dialetto Brianzolo, ma anche gioco di parole con “Dama delle Tradizioni”. Il gruppo proporre, attraverso arrangiamenti e contaminazioni di sonorità più moderna, composizioni proprie e pezzi tradizionali. Un repertorio di musiche e danze popolare da tutta l’Europa, con una predilezione per quelle francesi e italiane. Sonorità tradizionale e influenze più moderne s’incontrano quindi per dare vita a una musica allegra e piena di energia al servizio della danza. Il gruppo conta al suo attivo numerosi concerti in diverse feste,locali e festival, alcuni tra i più noti: (“Summer Fest” di Suisio, “Isola folk” nella Bergamasca, “Stra vaganti” nei dintorni di Trezzo, “Wulstock” a Pavia) della Lombardia e dell’Emilia Romagna, ”Tarantanno” in Puglia nella provincia di Foggia e al festival di Lautenbach Alsazia.

 

Domenica 9 dicembre, ore 14

II MEMORIAL BRACESCO

Seconda edizione del torneo di calcio dedicato al partigiano monzese Enrico Bracesco: in campo FOA Boccaccio 003, Atletico Milan, Trattoria Bracesco, Collettivo Compost.

This entry was posted in Eventi and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *