Comunicati di solidarietà alla FOA Boccaccio

Pubblichiamo una raccolta di comunicati pervenuti in solidarietà alla FOA Boccaccio a seguito dello sgombero di martedì 13 luglio 2021 da parte di realtà territoriali di Monza e Brianza, che si sommano agli innumerevoli messaggi giunti un pò da tutta Italia.

Solidarietà al Centro Sociale Foa Boccaccio sgomberato dall’area di Via Rosmini lo scorso 13 luglio

La collaborazione traAnpi Monza e Foa Boccaccio è ultradecennale e si fonda sull’autenticità dell’incontro tra generazioni nella trasmissione della memoria della Resistenza e della sua rielaborazione a partire dal valore imprescindibile dell’antifascismo. Questo percorso è cominciato nel 2004 con la pubblicazione di Monza Partigiana ed è proseguito attraverso la realizzazione di numerose occasioni di cultura (i banner dedicati alle storie di Resistenza nel nostro territorio) e socialità (le pedalate partigiane, presentazioni di libri e film, lo sport). Punto di partenza la necessità e il desiderio di raccontare le vicende umane e politiche di donne e uomini spesso giovanissimi, cresciuti sotto la dittatura fascista prima e travolti dalla guerra e dall’occupazione nazifascista poi, che si assunsero la responsabilità di scelte difficilissime. Scelte che somigliano spesso a quelle di attiviste e attivisti impegnati nelle battaglie di oggi per i diritti umani e civili, per l’ambiente, contro le discriminazioni di razza e di genere, contro le diseguaglianze sociali.Monza è una città molto vicina alle montagnedel lecchese e del comasco dove tanti monzesi, braccati dalla dittatura fascista, hanno combattuto nelle brigate partigiane e su quei monti sono stati uccisi dopo irastrellamenti fascisti delle brigate nere e delle milizie confinarie come Silvio Perotto,Giuseppe Pennati, Mario Pallavicini fucilati a Barzio con altri otto partigiani, catturati al Baitone della Pianca. Come Luigi Villa fucilato a Camerlata con altri dodici partigiani rastrellati sui monti tra Boffalora e Monte Croce in Tremezzina…solo per citarne alcuni. E’ qui la montagna viva e vera, fatta di Storia e di storie, di comunità, di conoscenza, di crescita collettiva.Saper narrare la Resistenza nei luoghi che ne sono stati percorsi, attraverso linguaggi e strumenti comunicativi capaci di raggiungere la sensibilità delle giovani generazioni è un obiettivo prezioso, per tutta la collettività, una responsabilità necessaria e non negoziabile che Foa Boccaccio si è assunto insieme ad Anpi Monza.L’amministrazione comunale monzese, indifferente se non refrattaria alla storia della città e soprattutto a questo pezzo della sua Storia cui concede giusto la ritualità delle date, completamente assente da ogni intervento che favorisca socializzazione e cultura, ha invece la poco edificante responsabilità di aver consegnato l’area di Via Rosmini all’ennesimo intervento speculativo nel quale spiace il ruolo del Cai.Quel luogo era parte di una progettualitàviva, sociale e culturale, libero e aperto alla città. La torre da arrampicata più alta del mondo non sarà mai all’altezza di ciò che quel luogo rappresenta nè di quella progettualità.

A.N.P.I. – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia

***********

SOLIDARIETA’ ALLA FOA BOCCACCIO
26.07.2021

ANED si associa alle tante realtà politiche, sociali e culturali nell’esprimere solidarietà ai ragazzi e alle ragazze della FOA Boccaccio 003 di Monza, sgomberata martedì 13 luglio dallo stabile di via Rosmini 11.
Con grande preoccupazione avevamo preso atto nel corso del 2020 dell’acquisto da parte del CAI di Monza dell’ex centro sportivo Verga, che da quasi dieci anni era divenuto luogo di aggregazione e iniziative da parte del centro sociale: con sorpresa e amarezza abbiamo appreso che, tra le tante aree disponibili sul territorio, il CAI scegliesse proprio questo luogo per immaginare la propria sede futura, ignorando il valore dell’esperienza di autogestione della FOA Boccaccio e creando i presupposti per lo sgombero, poi materializzatosi proprio martedì 13 luglio.
Con grande affetto e vicinanza abbiamo visto in via Rosmini moltiplicarsi negli anni le iniziative dedicate alla memoria storica antifascista della città di Monza: l’intitolazione nel dicembre 2011 del campo sportivo al partigiano Enrico Bracesco ha segnato un momento estremamente significativo nella memoria collettiva di tutti noi. Su quel campo e negli spazi annessi abbiamo partecipato con piacere a decine di iniziative in cui valori antirazzisti e antifascisti si sono declinati in linguaggi nuovi e inediti per il territorio, garantendo un fondamentale passaggio di testimone tra generazioni diverse.
Giovanissimi monzesi insieme con migranti provenienti da ogni parte del pianeta hanno animato questo luogo con iniziative di sport popolare, attività culturali, assemblee, promuovendo un modello di società basata sulla dignità dell’essere umano, sulla solidarietà e sulla giustizia sociale.
Queste attività hanno saputo anche travalicare i confini dell’area, raggiungendo l’intera città. Ne sono tangibile testimonianza il coinvolgimento diretto del collettivo nella costruzione degli appuntamenti annuali presso il Bosco della Memoria e presso l’istallazione dell’albero del deportato di via Azzone Visconti, luoghi densi di significati che hanno preso forma anche grazie alla creatività del collettivo.
Leggi di mercato e compravendita immobiliare, che già tanto pesano nella vita quotidiana di ciascuno di noi e rendono Monza una città spesso poco attenta alle esigenze dei più deboli, hanno poi condotto allo sgombero di martedì 13.
Di fronte a questa difficoltà sappiamo che i ragazzi e le ragazze del centro sociale non si faranno intimidire e proseguiranno nel proprio percorso, come d’altronde accade ormai da quasi vent’anni in città.

A.N.E.D. sezione Sesto – Monza
Milena Bracesco
vice Presidente

***********

Comunicato stampa congiunto – Solidarietà alla FOA Boccaccio 

A seguito dei fatti della mattinata del 13 luglio, siamo compatti nel condannare lo sgombero dell’area di via Rosmini, occupata da dieci anni dal centro sociale Foa Boccaccio.
Consideriamo lo sgombero un atto che in nulla contribuisce al benessere della città e alla sua sicurezza sociale ed esistenziale: casomai li danneggia, privando la città di un punto di riferimento. Un atto che mina il pluralismo delle voci che animano Monza. L’attuale Giunta ha delle responsabilità politiche nella risoluzione della Questura, non avendo agito per trovare soluzioni alternative, ma alimentando anzi lo scontro.  Come d’altronde testimonia il fervore compiaciuto con cui l’Assessore Arena ha celebrato lo sgombero sui social, l’interesse dell’Amministrazione Allevi è eminentemente politico e simbolico, un attacco a delle idee che non ha niente a che vedere col bene della città. Continua a leggere

Pubblicato in Comunicati | Lascia un commento

Riflessioni a freddo dopo sgombero e rioccupazione

A poco più di una settimana di distanza dallo sgombero e dalla rioccupazione della FOA Boccaccio, condividiamo alcune riflessioni maturate a freddo nel corso di queste concitate giornate.

Per adesioni e contributi testuali scriveteci a boccaccio@autistici.org o su FB!

La grande attenzione mediatica suscitata dallo sgombero di via Rosmini
11 ha evidenziato ancora una volta le enormi contraddizioni insite nel
progetto “Casa della Montagna”. Non ripetiamo quanto già scritto
nei mesi scorsi sulla collusione tra questo progetto e tristi logiche
speculative mentre riteniamo doveroso condividere alcuni ragionamenti sul goffo
tentativo messo in atto in questi giorni da parte dei vertici del CAI
di Monza per salvare la faccia di fronte a un’operazione evidentemente
squallida e meschina. Continua a leggere

Pubblicato in Comunicati | Contrassegnato , , | Lascia un commento

(MEZZA) GIORNATA DI LAVORI

Mercoledì 4 agosto 2021
(MEZZA) GIORNATA DI LAVORI
FOA Boccaccio 003, via Timavo 12, Monza

Dalle ore 16 in avanti, prendiamoci cura del nuovo spazio occupato.
Giardinaggio, imbiancature, pulizie… il recupero di uno stabile abbandonato da decenni è una straordinaria impresa collettiva in cui ciascuno/a può dare il proprio contributo. Ti aspettiamo!
Se hai rastrelli, spatole, vernici o altre cose che pensi possano servire, portale!
Al termine dei lavori, cena tutti/e insieme.

Pubblicato in Eventi | Lascia un commento

Genova 2001 – 2021

Un progetto grafico curato dalla Foa Boccaccio 003 dedicato al ventennale del G8 di Genova: maxi affissioni in giro per la città di Monza su alcuni temi significativi legati a questa ricorrenza.

Pubblicato in Autoproduzioni, Comunicati | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Warm up per Hackmeeting

Le criptovalute spiegate alla nonna
È possibile pagare il dorghiere virtuale rimanendo anonimƏ?

Il collettivo lab61 e l’assemblea di gestione di Nebbia, due comunità nate intorno alla critica dei meccanismi dello sviluppo tecnologico, invitano tuttƏ a fare quattro chiacchiere sul tema delle *criptovalute*. Continua a leggere

Pubblicato in Eventi | Lascia un commento

29 luglio 2021

Giovedì 29 luglio 2021 / FOA Boccaccio 003, via Timavo 12, Monza, ore 21
GAETANO BRESCI
Incontro con Giuseppe Galzerano
In occasione dell’anniversario del regicidio, come tutti gli anni, si rinnova l’appuntamento con le iniziative di approfondimento della FOA Boccaccio per ricordare Gaetano Bresci. Nel 2020 realizzammo “A morte il Re”, un racconto multimediale che vi invitiamo ancora ad ascoltare e condividere: https://boccaccio.noblogs.org/post/2020/07/29/a-morte-il-re-racconto-multimediale
In questo 2021 ospitiamo con grande piacere un incontro con Giuseppe Galzerano, i cui testi sono stati nel tempo fonte di preziosa ispirazione, nonché indispensabili riferimenti di ricerca nel costruire iniziative di controinformazione sul tema.
Autore di “Gaetano Bresci. Vita, attentato, processo, carcere e morte dell’anarchico che giustiziò Umberto I” è indubbiamente uno dei massimi studiosi di Bresci e del regicidio in Italia.
Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Tre giorni durati vent’anni

Ricordiamo che l’iniziativa di oggi è confermata anche in caso di pioggia: tutto il programma si svolgerà sotto l’ampia tettoia del piazzale esterno. A dopo!
Domenica 25 luglio 2021 / FOA Boccaccio 003, via Timavo 12, Monza
In occasione del ventennale del G8 di Genova
TRE GIORNI DURATI VENT’ANNI
Presentazioni, incontri e proiezioni insieme a SUPPORTO LEGALE
Ore 18 / Apertura
Ore 19 / Presentazione di NESSUN RIMORSO. Vent’anni dopo il G8 di Genova: un’antologia di storie e fumetti, scritti e illustrazioni. A cura di Supporto Legale e Autori Vari
Ore 20 / Cena a sostegno di Supporto Legale
Ore 21 / Presentazione e proiezione del film di Fabio Bianchini IN CAMPO NEMICO. Storia di Supporto Legale (2021)
Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su Tre giorni durati vent’anni

Interventi in radio su sgombero e rioccupazione

In questi giorni concitati, sgombero e rioccupazione del Boccaccio hanno avuto molto spazio sulle radio di movimento italiane (che ringraziamo!).
Qualche link per riascoltare i contributi registrati:

Ondarossa

Black Out

Radio Onda d’Urto

Pubblicato in Comunicati | Commenti disabilitati su Interventi in radio su sgombero e rioccupazione

LET’S PLAY

MNZ Underground ft. FOA Boccaccio 003

Sabato 17 luglio
Foa Boccaccio 003, via Timavo 12, Monza

LET’S PLAY

Vieni a suonare, vieni a bere, vieni e balla, vieni e basta.

Birrette e spritz a prezzi bassi.
From 16 to 22
Ingresso gratuito

Pubblicato in Eventi | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su LET’S PLAY

Assemblea pubblica

Giovedì 15 luglio 2021, ore 19.oo FOA Boccaccio 003, via Timavo 12, Monza

ASSEMBLEA PUBBLICA
Su sgombero e rioccupazione della FOA Boccaccio

L’attacco sferrato da parte di privati speculatori (CAI e Moss srl) e
Amministrazione comunale alla ventennale esperienza della FOA
Boccaccio ha trovato un’immediata risposta di piazza: allo sgombero di
via Rosmini, centinaia di persone hanno risposto invadendo le strade di Monza, sfilando in corteo e occupando un nuovo spazio abbandonato in via Timavo 12.
Ora sentiamo la necessità di confrontarci su quanto accaduto e, soprattutto, sulle prospettive di rilancio dei progetti e delle lotte che da sempre hanno animato la FOA Boccaccio, dentro e fuori le sue mura.
Invitiamo quindi le realtà solidali, i comitati, singole individualità interessate a costruire insieme percorsi e iniziative comuni e a condividere riflessioni e avanzare proposte in un’assemblea pubblica dentro la nuova occupazione.
Monza, ora più che mai, è stretta nella morsa degli interessi privati e del governo di una Giunta autoritaria, nell’ancor più mortificante scenario sociale post pandemico. Ora più che mai, Monza ha bisogno di una determinata spinta propulsiva dal basso, che sappia immaginare e costruire una città solidale, ecologica, accessibile e liberata dalle logiche di profitto.
Vi aspettiamo numerosi/e giovedì alle ore 19.

Pubblicato in Comunicati | Commenti disabilitati su Assemblea pubblica