Campionato popolare a Monza: partite e corteo

Domenica 22 ottobre ospiteremo in Boccaccio la prima giornata del CAMPIONATO POPOLARE DI CALCIO 2017-2018: sarà un’occasione significativa per sottolineare da una parte la crescita costante dei progetti di sport popolare nella metropoli, dall’altra per ribadire il ruolo centrale che in questa crescita ha assunto lo spazio di via Rosmini 11, “terreno di casa” per tutti gli antirazzisti e gli antifascisti dell’hinterland.

Come già è avvenuto per il Mundialito di un mese fa, accendere i riflettori su appuntamenti di questo genere significa, tra le altre cose, consegnare agli occhi di tutti l’evidenza di come si sia compiuto con successo il processo di occupazione, recupero e rilancio di uno spazio che la Federazione Italiana Gioco Calcio aveva lasciato in disuso e destinato al completo abbandono: una struttura di periferia abbandonata è tornata a vivere, aperta a tutti, quotidianamente, gratuitamente, gestita in maniera autorganizzata, ma soprattutto è diventata un laboratorio di pratiche antirazziste, in cui si sperimentano forme di resistenza e attacco al qualunquismo e all’omologazione dilaganti.

Ribadire questi concetti è fondamentale in questi mesi in cui la nuova giunta Allevi sta imbastendo una delirante campagna securitaria sul territorio, fatta di sgomberi di aree dismesse popolate da senza tetto, militarizzazione di strade e quartieri, solerti applicazioni dell’infame decreto Minniti-Orlando, criminalizzazione generalizzata del fenomeno migratorio e, infine, l’immancabile desiderio di sgomberare il centro sociale. 

Di fronte a questo scenario non ci facciamo intimidire, anzi, oltre alle iniziative sportive dentro alle mura della FOA Boccaccio, insieme a tutti i soggetti che compongono la rete Mediterraneo Antirazzista Milano attraverseremo le strade della città in un corteo che prenderà parola su tutti i temi sopracitati e che si concluderà presso la stazione FS di Monza.

FOA Boccaccio 003

*********************

CAMPIONATO POPOLARE DI CALCIO 2017/2018

DENTRO E FUORI DAL CAMPO, SPORT POPOLARE CONTRO RAZZISMO E POLITICHE SECURITARIE.

Domenica 22 ottobre inizia a Monza il CAMPIONATO POPOLARE DI CALCIO 2017-2018, torneo itinerante giunto alla sua seconda edizione, che coinvolge ben 22 squadre provenienti da tutto l’hinterland milanese. Promotrice dell’iniziativa, che si svilupperà fino alla prossima primavera, è la rete MEDITERRANEO ANTIRAZZISTA MILANO, da anni impegnata nello sviluppo di iniziative di sport popolare in tutto il territorio metropolitano, con un’attenzione particolare al coinvolgimento dei migranti e al contrasto di ogni forma di razzismo, fascismo e sessismo. Continue reading

Posted in Eventi, Sport | Tagged , , , | Leave a comment

Arrivederci alla seconda giornata

Ringraziando tutti i partecipanti alla giornata di oggi a Monza, contraddistinta da una prima parte sportiva che si è consumata all’interno della FOA Boccaccio e a seguire il corteo antirazzista che ha attraversato il quartiere fino alla stazione, ci diamo appuntamento alla seconda giornata del CAMPIONATO POPOLARE che si disputerà a sud di Milano il 26 novembre. Qui trovate qualche scatto del corteo e i materiali distribuiti lungo il percorso.

FOA BOCCACCIO 003

Continue reading

Posted in Eventi | Leave a comment

Blood Fest

Posted in Eventi | Leave a comment

Grande parata contro lo sgombero della Fornace

Se l’anno scorso la rassegna teatrale autunnale di Teatro Fornace si era aperta con una parata con banda e giocolieri, artisti e saltimbanchi, quest’anno l’appuntamento, che pur mantiene lo spirito originario, non può che caratterizzarsi contro lo sgombero che recentemente è tornato a minacciare da vicino SOS Fornace, il centro sociale di Rho che al suo interno ospita un teatro autogestito e il suo laboratorio.
Per il primo appuntamento di piazza in difesa della Fornace chiamiamo a raccoltà tutte le nostre amiche e i nostri amici, le nostre compagne e i nostri compagni, le noste sorelle e i nostri fratelli, tutti quelli che in questi anni ci sono stati vicini e ci hanno supportato,a sfilare colorati, gioiosi madeterminati per le strade della Città Vetrina a sostegno del bene comune chiamato Fornace! Attrici e musici, giocolieri e ballerine, trampolieri e mimi, attivisti e piantagrane, banditi e creativi, fachiri e sputafuoco, pirati e sirene: assieme#DifendiamoFornace da sgomb(e)ri e pescecani!

Posted in Eventi | Leave a comment

#DifendiamoFornace

#DifendiamoFornace
Assemblea pubblica contro lo sgombero
Giovedì 05 ottobre 2017 – h. 21:30
SOS Fornace – Rho, via Moscova 5

Settembre, e con esso la nuova stagione politica, si è aperto con nuove e pressanti minacce di sgombero all’indirizzo di SOS Fornace, il centro sociale occupato e autogestito di Rho. Non si tratta dell’unica realtà del variegato panorama dell’autorganizzazione metropolitana ad esser finita recentemente sotto attacco: oltre ai vigliacchi sgomberi agostani, che hanno privato alcuni spazi sociali di Milano (e non solo) della propria sede fisica, altre esperienze sono sotto costante minaccia, oltre che di un’esplicita volontà politica di cancellare le anomalie del tessuto metropolitano, anche e soprattutto di una governance autoritaria dei territori prona agli appetiti predatori di speculatori e affaristi. Continue reading

Posted in Comunicati | Tagged , | Leave a comment

MUNDIALITO 2017: A TUTTO CAMPO CONTRO RAZZISMO E POLITICHE SECURITARIE!

Sabato 23 settembre si è disputata la sesta edizione del MUNDIALITO SOCIAL CAMP sul campo sportivo “Enrico Bracesco” presso la FOA Boccaccio 003 di via Rosmini 11: come già avvenuto nelle scorse edizioni, anche quest’anno abbiamo registrato un grande successo di partecipazione, con 16 squadre iscritte e più di duecento partecipanti alla giornata di sport popolare.

Chi ha vinto la coppa ha poca importanza, ciò che conta è che ancora una volta sul campo di gioco si sono incrociati vissuti ed esperienze molto diversi, la frenesia del gioco è stata scandita da idiomi e dialetti provenienti da tutti i continenti, mentre i momenti comuni “a gioco fermo” sono stati caratterizzati da comunicazioni tradotte in almeno tre lingue. Denominatori comuni di questa incredibile varietà e ricchezza culturale sono stati il rispetto reciproco, la capacità di autogestirsi dentro e fuori dal campo, la collaborazione nella costruzione e nella gestione della giornata, ma soprattutto il rifiuto istintivo per quelle forme di razzismo, fascismo e sessismo che oggi trovano una declinazione istituzionale nelle politiche securitarie sviluppate sia a livello nazionale che a livello locale.

Dagli accordi sottoscritti dal governo italiano con la Libia che condannano a morte e torture decine di migliaia di persone imprigionate in Africa fino alle solerti applicazioni del decreto Minniti-Orlando a colpi di daspo urbano sul suolo comunale, scenari inquietanti sembrano oggi sdoganati in un’opinione pubblica anestetizzata o, peggio ancora, complice di fronte alle molteplici strategie di repressione e criminalizzazione di migranti e individui indesiderati.

Noi non ci rassegniamo a vivere passivamente questa deriva politica e culturale: come più volte ribadito, dentro e fuori alle mura della FOA Boccaccio, sviluppiamo iniziative di contrasto alle logiche descritte, proponendo analisi e momenti di confronto per costruire percorsi di lotta comuni o pratiche di autorganizzazione quotidiana contro chi cerca consenso populisticamente, strumentalizzando paure, precarietà e ignoranza.

Lo sport popolare è soltanto una di queste pratiche, ma certamente tra le più efficaci per il potenziale coinvolgimento, come testimoniato dalla giornata di sabato scorso e da quanto avviene tutti i giorni in Boccaccio nell’ambito dei progetti sportivi (calcio, boxe, rugby).

Tutto ciò avviene nel rifiuto di ogni logica di mercato e profitto, in una dimensione di legittimità in nessuna maniera riducibile al mero concetto di “abusivismo”: in questo momento riteniamo opportuno sottolineare questi aspetti per mettere a tacere sotto l’evidenza dei fatti voci, fantasie, intrallazzi e sotterfugi che Giunta Allevi o FIGC (proprietaria disinteressata di un’area lasciata per anni in stato di abbandono) vorrebbero imbastire per ostacolare i nostri progetti.

L’ex centro sportivo Verga è oggi più vivo che mai e, diversamente dalle altre decine di aree dismesse monzesi per le quali privati e istituzioni non hanno mai voluto e saputo trovare soluzioni concrete, in via Rosmini 11 l’area è tornata a funzionare (e non solo per progetti sportivi), aperta a tutt*, liberata da logiche di profitto, riempita di contenuti. Ciascuno ne tragga le conclusioni.

Giornate come quelle di sabato scorso rinnovano quindi in noi le motivazioni per proseguire con maggiore determinazione nella strada intrapresa e già in calendario figura un altro appuntamento significativo: domenica 22 ottobre, per il secondo anno consecutivo, si disputerà la prima giornata del Campionato popolare di calcio (www.campionatopopolare.it), esperienza di sport popolare unica in Italia.

FOA Boccaccio 003    

Posted in Comunicati, Sport | Tagged , , , , | Leave a comment

Serata benefit arrestat* di Amburgo

SERATA BENEFIT ARRESTATI/E AL G20 DI AMBURGO

Una serata per confrontarsi sulle pratiche e i significati delle giornate durante il G20 del 2017 ad Amburgo.

• Dalle 18:00 discussione sui fatti del G20 di Amburgo.
• Dalle 20:30 cena popolare.
• Dalle 22:00 live:
ABAN official page (SUD-EST Records)
Rebel Crew – GangstHardcore
Il Contagio presenta l’album “Pandemia”
Prealpi Onda Clandestina

LINE UP IN ALLESTIMENTO

Tarantula

Posted in Eventi | Tagged , , , , | Leave a comment

Presidio contro Benetton

La FOA Boccaccio aderisce alle iniziative indette dalla Rete in difesa del popolo Mapuche per denunciare l’operato di Benetton e del governo argentino ai danni delle popolazioni indigene mapuche, con particolare riferimento ai fatti della scorsa estate relativi alla sparizione di Santiago Maldonado: di seguito il comunicato prodotto dalla Rete.

Un saluto a tutte/i,

Siamo la Rete in difesa del popolo Mapuche di Milano.
Il 1 agosto 2017 nel Pu lof en resistencia a Cushamen, comunità mapuche in Argentina, c’è stata una violenta irruzione senza mandato di oltre cento gendarmi, che sono entrati sparando pallottole di gomma e piombo nella comunità, ed hanno sequestrato un solidale, Santiago Maldonado. Da quella data, di Santiago non si sa nulla. Per settimane lo stato ha negato la sua responsabilità per quanto successo.

Il territorio nel quale Santiago è scomparso, per lo stato argentino è di proprietà del gruppo Benetton, in realtà è terra che lo stato ha strappato alle popolazioni indigene durante la conquista del deserto (1872-1884), genocidio finanziato da compagnie inglesi che, a fine invasione, hanno ricevuto enormi quantità di territorio che Benetton ha comprato negli anni ’90.

Più i giorni passano e maggiore risulta il coinvolgimento di Benetton nella sparizione di Santiago Maldonado.

Pertanto invitiamo individualità, gruppi, spazi a manifestare il giorno 30 settembre 2017 nei vostri territori, secondo le forme e modalità che voi sceglierete. Chiediamo cortesemente che nelle attività non vi siano bandiere di partito.

L’obbiettivo di questo presidio è di denunciare la violenza capitalista perpetrata dal gruppo italiano BENETTON in complicità con i poteri dallo stato argentino e cileno, contro le comunità Mapuche, perciò facciamo un appello solidale per sostenere la lotta anticapitalista  del popolo Mapuche e per rivendicare che la Resistenza non è terrorismo!

Invitiamo chi volesse aderire di comunicarcelo. Saranno inserite in una locandina comune le città di cui avremo informazioni entro il 20 settembre.

A Milano effettueremo un presidio il 30 settembre dalle ore 15 alle ore 18 davanti al negozio Benetton di Corso Buenos Aires 19, angolo San Gregorio.

FUORI BENETTON DAL TERRITORIO MAPUCHE!!!

Rete in difesa del popolo Mapuche,  Milano.

https://mapucheit.wordpress.com/

” La solidaridad  es la ternura de los pueblos “

Posted in Eventi | Tagged , | Leave a comment

Into the Week 19092017

Posted in Eventi | 1 Comment

Cineforum settembre/ottobre 2017

Dopo il successo delle proiezioni d’agosto, riprende con un nuovo ciclo il cineforum in Boccaccio: stesso format, con cena alle ore 20 e proiezione alle 21.30. Non mancare! L’ingresso è gratuito.

14/09 Anche i nani hanno cominciato da piccoli Werner Herzog (1970)
21/09 Salò o le 120 giornate di Sodoma Pier Paolo Pasolini (1975)
28/09 I diavoli Ken Russell (1971)
05/10 Crash David Cronenberg (1996)

05/10 Crash David Cronenberg (1996)

Nella torbida e controversa filmografia di David Cronenberg, Crash ,
film del 1996, è probabilmente il lavoro più germinale, viscoso e
complesso. Una filmografia passata nell’ossessione del virus, della
putrescenza, della psicologia malata e demoniaca di una società
delirante.quello del regista canadese è sempre stato un viaggio
nell’inferno, nella disumanizzazione, nella morbosa istintualità della
carne, nella violenza, nella mutazione, nell’ibridazione,
nell’ambiguità, nel desiderio. Continue reading

Posted in Eventi | Tagged , | Leave a comment