Benvenuto Grizzly

Milano, 15.03.2013

I COMPAGNI E LE COMPAGNE DI DAX OCCUPANO L’AREA GRIZZLY (in fondo a Via G.Verne, MILANO, QUARTIERE CORVETTO)

Questa mattina abbiamo occupato uno stabile dismesso da anni, una ex fabbrica in via G.Verne situata nel cuore di Corvetto, storico quartiere popolare milanese, dando vita a Grizzly, area che ospiterà oggi e domani alcune delle iniziative in programma nell’ambito del decennale dell’uccisione di Davide “Dax” Cesare.

Con questo atto inizia quindi la tre giorni dedicata a Dax, a dieci anni dalla sua uccisione per mano fascista il 16 marzo 2003 in via Brioschi a Milano. Abbiamo riaperto alla città uno spazio inutilizzato, attraverso una pratica che appartiene alla storia di Dax e a quella di tutti noi: occupare per creare spazi di libertà, stabili o temporanei, all’interno della metropoli.

Il Grizzly è uno degli orsi dalla mole più imponente, un combattente naturale: nella scelta di questo nome esiste un riferimento diretto all’impegno di Dax all’interno dell’Officina della Resistenza Sociale, l’O.R.So., centro sociale occupato di via Gola in Ticinese a Milano.

La scelta del luogo in cui abbiamo deciso di dare vita a questa occupazione temporanea non è casuale, perché proprio in questo quartiere domani, sabato 16 marzo, si concluderà il corteo nazionale antifascista e anticapitalista che porterà in piazza le istanze racchiuse nel documento politico redatto collettivamente all’inizio del percorso di costruzione della tre giorni.

http://daxvive.info/documento-politico-per-il-decimo-anniversario-dellassassinio-di-dax/

Corvetto è un quartiere in cui da tempo si sta rinforzando un percorso di lotta per la casa, con pratiche e contenuti che, anch’essi, si ricollegano direttamente all’esperienza militante di Dax. In secondo luogo è in questo quartiere che nel corso degli ultimi anni si sono messi in atto da parte delle Istituzioni provvedimenti securitari come il coprifuoco, ai quali sentiamo ancora oggi di dover dare una risposta continua e attuale attraverso la costruzione di percorsi antifascisti e antirazzisti che si radichino nei territori.

Lo spazio vivrà queste intense giornate all’insegna delle pratiche che hanno contraddistinto tutto il percorso di costruzione della tre giorni: autogestione e autorganizzazione, contaminazione e collaborazione tra le diverse realtà e soggettività che hanno attraversato gli ambiti preparatori.

All’interno di Grizzly è allestito ciò che serve per dare supporto logistico alle iniziative e alle attività in programma, tutto sarà autogestito nel rispetto di valori strettamente connessi ai concetti di antifascismo e anticapitalismo, dalla cucina (integralmente vegana e antispecista) agli spettacoli proposti (rap militante dal basso e alla rappresentazione teatrale Madama CIE).

I compagni e le compagne di Dax

This entry was posted in Comunicati, General and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *