10 anni di BRIGATA DAX

brigataA5dpi200

10 ANNI DI BRIGATA DAX F.C.

PRENDIAMO A CALCI IL FASCISMO

In occasione del decimo anniversario della Brigata Dax si è organizzata un’intera giornata dedicata al calcio popolare, in cui si intrecciano e confrontano storie ed esperienze diverse, accomunate da una stessa radice antirazzista.

BRIGATA DAX (Rozzano)

La Brigata Dax è una squadra di calcio autogestita. Un laboratorio di vita dove vengono messe a nudo le differenze, affrontate e condivise, dove si impara a fare gruppo, a stare insieme perché ognuno è indispensabile. Nato nel 2005 per partecipare al torneo di calcio organizzato da Olinda, è un esperimento che unisce italiani, vecchi e nuovi, lavoratori di tutti i tipi, che arrivano da realtà sociali diverse. Chi a calcio ci ha sempre giocato e quelli che l’ultima volta “avevo 15 anni”. La Brigata ha costruito la sua unità non nel nome di un amico che non c’è più, ma nel suo stile di vita. Non è stato facile: passo dopo passo si sono trovati i giusti ingredienti per questo progetto. Costruire una squadra in questo senso significa imparare dai propri errori, essere disposti a cambiare se stessi: è anche questo un modo in cui Dax ha vissuto, andando fino in fondo, non tirandosi mai indietro. Attraverso lo sport abbiamo avviato un percorso di cambiamento e integrazione. Non per vivere nel passato, ma per costruire un futuro. Migliore. Con Dax nel cuore.

https://www.facebook.com/brigatadax

A.S. D. ARDITA (Roma)

L’ASD Ardita è una squadra di calcio fondata interamente sul modello dell’azionariato popolare. All’interno dell’associazione vigono i principi di democraticità, solidarietà, pluralismo e antirazzismo e il rifiuto di qualsivoglia discriminazione. Promuove, attraverso la propria attività, questi principi, nonché la sportività, la lealtà, stili di vita attivi e i diritti di cittadinanza di tutte le persone, nessuna esclusa. Nella consapevolezza che lo sport è innanzitutto mezzo di educazione del popolo. Promuove un’integrazione e uno scambio attivo tra atleti, staff e sostenitori affinché sia apprezzato al meglio lo sport come momento di aggregazione e di solidarietà, cioè il proprio carattere sociale, suo fine ultimo. Essa agisce senza alcun fine di lucro operando esclusivamente per fini sportivi, ricreativi, aggregativi e culturali per l’esclusivo soddisfacimento di interessi collettivi.

http://www.asdardita.it/

CAMPO SPORTIVO “E. BRACESCO” (Monza)

All’interno dell’ex centro sportivo Verga, struttura occupata nell’ottobre 2011 dal collettivo della FOA Boccaccio 003, viene recuperato e restituito a uso sociale e sportivo il campo a 11 in erba, destinato a iniziative di sport popolare che, come tutte le altre attività svolte all’interno del centro, si riconoscono in una comune matrice antifascista e antirazzista. Viene intitolato al partigiano monzese Enrico Bracesco che giocava in una formazione calcistica amatoriale creata come copertura per le attività di molti antifascisti monzesi.

https://boccaccio.noblogs.org/

TORNEO DELLE ASSOCIAZIONI DEI CENTRI SOCIALI E DELLE COMUNITA’ STRANIERE (Milano)

Trovarsi in un parco bellissimo con un campo da calcio è il sogno di chiunque sia appassionato a tirar calci a un pallone. Questo lo scenario che un gruppo consolidato del quartiere ha trovato nel ’96 la prima volta che ha varcato il cancello del Pini, quello che era il manicomio di Milano. Da allora molte cose sono cambiate, le mura ci sono ancora, ma il cancello è sempre aperto, i “matti” non vivono più una situazione di reclusione, ma inseriti in case comunità nel tessuto cittadino, al posto di una sala autoptica, si è aperto un ristorante a mezzogiorno e sera. E poi l’Ostello, l’arena estiva, il teatro, i trekking, le attività per i bambini e anche il Torneo di calcio: dalla prima edizione del 1998 a 8 squadre siamo arrivati a punte di 28 formazioni partecipanti, offrendo terreno fertile per mettere in comunicazione realtà sociali, associazioni e comunità straniere che spesso nel quotidiano non riescono ad interagire tra loro. E poi il pubblico: venire al Pini durante il torneo, anche per chi non è appassionato di calcio, è un momento di incontro e di confronto unico!

http://www.olinda.org/

This entry was posted in Eventi, Sport and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *