Cinema itinerante III

CINEMA ITINERANTE vol. III
Proiezioni cinematografiche nella città di Monza.

CINEMA-1

In una città dove non esistono luoghi di aggregazione per i giovani diventa necessario immaginarsi nuovi angoli della metropoli da strappare all’apatia quotidiana.
Riempire i quartieri e le strade, vivere insieme e vivere bene.

PROGRAMMA E SINOSSI:

1° Proiezione 7 Luglio 2016: “Bastardi senza gloria” di Quentin Tarantino, [2009].
Presso i parchetti del N.E.I. di Monza (Via Enrico da Monza)
Nella Francia occupata dai nazisti, Shosanna Dreyfus (Mélanie Laurent) assiste all’uccisione di tutta la sua famiglia per mano del colonnello nazista Hans Landa (Christoph Waltz). Shosanna risce a sfuggire miracolosamente alla morte e si rifugia a Parigi, dove assume una nuova identità e diviene proprietaria di una sala cinematografica. Altrove in Europa, il tenente Aldo Raine (Brad Pitt) mette assieme una squadra speciale di soldati ebrei : noti come “The Basterds”, i soldati vengono incaricati dai loro superiori di agire come cani sciolti sul territorio uccidendo ogni soldato tedesco che incontrano e prendendogli lo scalpo. La squadra di Raine di troverà a collaborare con l’attrice tedesca Bridget Von Hammersmark (Diane Kruger), una spia degli Alleati, in una missione che mira ad eliminare i leader del Terzo Reich. La loro missione li porterà nei pressi del cinema parigino dove Shosanna sta tramando un piano di vendetta privata.

2° Proiezione 14 Luglio 2016: “La legge è legge” di Christian Jacque con Fernandel e Totò, [1958]
Presso il parcheggio del Mosè Bianchi a Monza
In un paesino di confine, diviso dalla guerra a metà tra la Francia e l’Italia, il contrabbandiere italiano Giuseppe La Quaglia si trova in perenne lotta col gendarme francese Fernand Pastorelli. Poi un giorno si scopre che anche Fernand è nato in Italia e allora per lui cominciano i guai: radiato dall’arma, inquisito perché bigamo e altre cose simili dovute alle difformità legislative esistenti tra i due paesi.

3° Proiezione 20 Luglio 2016: “Mediterraneo” di Gabriele Salvatores, [1991]
Presso l’angolo di Via Durini a Monza
Nella primavera 1941, durante la seconda guerra mondiale, otto militari italiani ricevono l’ordine di riprendere e presidiare l’isola greca di Syrna, sul mare Egeo, appartenente all’Italia dal 1920 e recentemente abbandonata dai tedeschi. Vi sbarcano cautamente da una piccola nave da guerra, senza trovare resistenza: l’isola appare deserta. Gli otto componenti il presidio sono un campionario pittoresco di sprovveduti. Il tenente Montini che li comanda è un trasognato cultore di poesia e pittura, perduto nel ricordo di Omero; il suo attendente, Farina, un timido tutto “signorsi'”; il mulattiere Strazzabosco, unicamente concentrato sulla sua mula spelacchiata e azzoppata; il marconista Colasanti, un inetto; i fratelli Libero e Felice Munaron, due nostaligici della montagna natia, da cui si trovano lontani per la prima volta; Noventa, un impaurito, sempre in cerca di un’occasione di fuga; il sergente Lo Russo ha velleità militaresche, punteggiate da divertenti smargiassate.

EVENTO GRATUITO
BIRRA E POP-CORN A PREZZI POPOLARI
IN CASO DI PIOGGIA LA PROIEZIONE SARA’ ANNULLATA

Organizzato dal Tarantula

This entry was posted in Eventi, Studenti di Monza e Brianza. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *