La lotta non si arresta: pranzi solidali!

pranzo11122016

Dopo il pranzo No tav del quale postiamo sotto un breve resoconto abbiamo organizzato, per domenica 11 dicembre,  un pranzo di solidarietà per il compagno Emilio di Cremona sotto processo dopo essere stato ridotto in fin di vita dalle carogne fasciste davanti al centro sociale Dordoni. Seguirà dibattito con la presenza dell’avvocato difensore, Benedetto Ciccarone.

A quell’infame aggressione si rispose il 24 gennaio 2015 con un grosso e determinato corteo antifascista e anticapitalista su cui la repressione dello stato si accanì mesi dopo con l’ennesima accusa di devastazione e saccheggio. Tale processo riprenderà con la prima (e forse unica) udienza il 13 dicembre al tribunale di Brescia (LEGGI COMUNICATO CSA KAVARNA: http://csakavarna.org/?p=2938). Per questo parteciperà al pranzo anche uno degli imputati che subirono in primo grado una condanna di 4 anni.

Resoconto iniziativa in solidarietà agli imputati del processone No Tav tenutasi al Boccaccio di Monza domenica 27 novembre.

Il 27 novembre si è tenuto un pranzo di solidarietà al FOA Boccaccio di Monza con la presenza di alcuni imputati. Hanno partecipato una cinquantina di persone solidali e si è svolto un dibattito molto partecipato dal quale è emersa la volontà di rilanciare l’appoggio concreto e militante alla lotta No Tav riprendendo le iniziative anche a Milano. Hanno partecipato anche studenti universitari di Milano. L’incasso al netto delle spese è stato di 340 euro. Si è deciso di devolvere metà incasso alla Cassa di Resistenza della Valle e metà par l’avvocato di un compagno di  Milano che non usufruisce del gratuito patrocinio.

No Tav fino alla vittoria!

pranzo27112016

This entry was posted in Carcere, Eventi and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *