Mundialito 2017

FOA Boccaccio 003 e Trattoria Bracesco presentano

MUNDIALITO SOCIAL CAMP – 22 e 23 settembre 2017

Campo sportivo “Enrico Bracesco” di Monza, via Rosmini 11 (c/o FOA Boccaccio 003)

SPORT POPOLARE E AUTOGESTIONE CONTRO RAZZISMO E POLITICHE SECURITARIE

Il Mundialito Social Camp è l’appuntamento fisso di settembre con il quale dal 2012 inauguriamo la stagione sportiva in Boccaccio, sottolineandone come sempre la matrice popolare e antirazzista. Significa ribadire che qui si fa sport senza far circolare denaro e per creare spazi e tempi in cui le persone si avvicinano, stanno insieme, si confrontano dentro e fuori il terreno di gioco, abbattendo in questo modo quei confini fisici e mentali per colpa dei quali si diffondono nelle nostre città i germi della paura, del populismo, o dell’indifferenza.
Il calcio, come ogni altro sport praticato nell’ambito dei progetti che si sviluppano in Boccaccio (boxe e rugby), è uno strumento, non un fine. Aver recuperato il campo da gioco, averlo intitolato al partigiano monzese Enrico Bracesco, investire tempo ed energie nella manutenzione degli impianti e del manto erboso, organizzare eventi come il Mundialito non sono scelte derivanti solo dalla nostra passione sportiva, ma anche dalla consapevolezza che anche lo sport popolare costituisca un’occasione per veicolare messaggi di solidarietà, resistenza, conflittualità, uguaglianza, giustizia sociale, autorganizzazione, odio per ogni forma di razzismo, fascismo e sessismo.
Di questi tempi aver la possibilità di sperimentare giorno dopo giorno il valore di un’esperienza di questo genere non è assolutamente scontato. Intorno a noi, nella “nuova” Monza del sindaco Allevi (ma anche in tante altre città), vediamo applicare ordinanze e decreti (dal daspo urbano ai militari per strada, delle ordinanze liberticide all’ossessione per la videosorveglianza) che puntano a desertificare gli spazi urbani, irreggimentare tempi e abitudini, ghettizzare e nascondere le minoranze “fastidiose”, incanalare le relazioni sociali esclusivamente in ambiti controllati dall’alto (lavoro, web, spazi di consumo, grandi eventi, etc…).
In questo contesto poco rassicurante sentiamo necessario moltiplicare iniziative che parlino un linguaggio diametralmente opposto: è con questo spirito che vi diamo il benvenuto alla sesta edizione del Mundialito, una manifestazione che dal 2012 è cresciuta in termini di partecipazione e ci ha offerto il contesto adatto per confrontarci con altre realtà che a livello nazionale sono impegnate in percorsi di sport popolare simile al nostro e, allo stesso tempo, ha fatto conoscere un po’ ovunque le potenzialità di un luogo sottratto all’inutilizzo e occupato dal 2011. E se il nuovo sindaco ha più volte dichiarato di voler sgomberare il nostro spazio, è anche in giornate come questa che vogliamo insieme a tutti voi ribadire con forza che il Boccaccio non si tocca!

FOA BOCCACCIO 003 & TRATTORIA BRACESCO

ISCRIVI LA TUA SQUADRA ENTRO IL 18 SETTEMBRE 2017 via mail o telefonicamente (all’indirizzo marcospinaci@gmail.com – Daniela 3481705656 )

VENERDI’ 22.09.2017

ore 20 cena, a seguire SPORT POPOLARE A MONZA, incontro su autorganizzazione e prospettive per la stagione 2017/2018, a seguire sorteggi gironi del torneo.

SABATO 23.09.2017

Ore 10 ritrovo squadre e TORNEO A 24 SQUADRE DI CALCIO A 7 * ANTIRACIST FOOTBALL CUP * TURNOI DE FOOT POPULAIRE.

************

Siamo giunti alla sesta edizione del Mundialito Social Camp, appuntamento fisso settembrino con il quale dal 2012 inauguriamo simbolicamente la stagione sportiva in Boccaccio, sottolineandone come sempre la matrice popolare e antirazzista. In altre parole, significa ribadire che qui si fa sport senza far circolare denaro e per creare spazi e tempi in cui le persone si avvicinano, stanno insieme, si confrontano dentro e fuori il terreno di gioco, abbattendo in questo modo quei confini fisici e mentali per colpa dei quali si diffondono nelle nostre città i germi della paura, del populismo, o dell’indifferenza.

Il calcio, come ogni altro sport praticato nell’ambito dei progetti che si sviluppano in Boccaccio (boxe e rugby), è uno strumento, non un fine. Aver recuperato il campo da gioco, averlo intitolato al partigiano monzese Enrico Bracesco, investire tempo ed energie nella manutenzione degli impianti e del manto erboso, organizzare eventi come il Mundialito non sono scelte derivanti solo dalla nostra passione sportiva, ma anche dalla consapevolezza che anche lo sport popolare costituisca un’occasione per veicolare messaggi di solidarietà, resistenza, conflittualità, uguaglianza, giustizia sociale, autorganizzazione, odio per ogni forma di razzismo, fascismo e sessismo.

Di questi tempi aver la possibilità di sperimentare giorno dopo giorno il valore di un’esperienza di questo genere non è assolutamente scontato. Intorno a noi, soprattutto nella “nuova” Monza di Allevi & co., vediamo applicare ordinanze e decreti (dal daspo urbano ai militari per strada, delle ordinanze liberticide all’ossessione per la videosorveglianza) che puntano a desertificare gli spazi urbani, irreggimentare tempi e abitudini, ghettizzare e nascondere le minoranze “fastidiose”, incanalare il flusso delle relazioni sociali esclusivamente in ambiti controllati dall’alto (lavoro, web, spazi di consumo, grandi eventi, etc…).

In questo contesto poco rassicurante sentiamo necessario moltiplicare iniziative che parlino un linguaggio diametralmente opposto: è con questo spirito che vi invitiamo alla sesta edizione del Mundialito, una manifestazione che dal 2012 è cresciuta in termini di partecipazione e ci ha offerto il contesto adatto per confrontarci con altre realtà che a livello nazionale sono impegnate in percorsi di sport popolare simile al nostro e, allo stesso tempo, ha fatto conoscere un po’ ovunque le caratteristiche inedite e le potenzialità di un luogo sottratto all’inutilizzo e occupato dal 2011, un campo in erba a 11 e tutte le strutture ad esso annesse.

Vogliamo che l’edizione 2017 sia ancora più partecipata e diventi occasione di confronto per un ulteriore rilancio di questo genere di pratiche in città: iscrivete la vostra squadra!

FOA BOCCACCIO 003 & TRATTORIA BRACESCO

 

*********

 

Regolamento MUNDIALITO SOCIAL CAMP 2017

Il torneo è finalizzato alla promozione della pratica sportiva come strumento di coesione sociale e confronto: non sono quindi tollerati dentro e fuori dal campo atteggiamenti discriminatori di natura fascista, razzista o sessista.

Il torneo prevede la partecipazione di massimo 24 squadre, suddivise in gironi all’italiana da 4 squadre per le fasi eliminatorie. Le iscrizioni devono pervenire via mail o telefonicamente (all’indirizzo marcospinaci@gmail.com – Daniela 3481705656 ) entro e non oltre il 18 settembre 2017, insieme a una breve presentazione della squadra (non obbligatoria).

Ogni squadra versa una quota di iscrizione di 20 euro prima del proprio debutto in campo.

Il numero di giocatori iscritti per ciascuna squadra è illimitato.

Le partite durano 20 minuti (tempo unico).

Il torneo inizia sabato 23 mattina (ore 10.30) e le fasi eliminatorie terminano intorno alle 17, successivamente si procede con quarti, semifinali e finali (ore 19).

Il torneo avrà luogo anche in caso di pioggia.

Altre informazioni:

Presso il campo sportivo è allestita un’area camping aperta da venerdì 23 a domenica 24.

Durante la serata di venerdì 22 e per tutto il giorno di sabato 23 è attivato un servizio ristoro.

Il centro sociale è munito di docce e servizi igienici. Per info marcospinaci@gmail.com o 3481705656 (Daniela).

This entry was posted in Sport and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *