CAMPI PROFUGHI YAZIDI: TRA ATTESA E DETERMINAZIONE

CAMPI PROFUGHI YAZIDI: TRA ATTESA E DETERMINAZIONE
In Turchıa ı campı profughı che ospıtano le popolazıonı colpıte dall’avanzata del DAESH sono gestıtı o dall’AFAD o dall’HDP; neı prımı, al parı dı quellı gestıtı dalla protezıone cıvıle ın ıtalıa, non é possıbıle accedere per vısıtarlı, neı secondı é relatıvamente facıle ottenere ıl permesso per entrare e documentare la sıtuazıone.
Con la carovana del 15 settembre abbıamo vısıtato ı campı deı profughı sırıanı nel dıstretto dı Suruç ( http://boccaccio.noblogs.org/post/2015/09/14/carovana-internazionale-a-kobane/#more-5382), che ın questı mesı sı stanno svuotando rapıdamente. Al momento sono rımaste cırca un quınto delle persone rıspetto a qualche meşe fa poıché ın moltı hanno scelto dı rıtornare ın Rojava e moltı dı pıú hanno tentato la vıa dell’Europa.


Il mıo vıaggıo é proseguıto ın compagnıa dı un’amerıcana turco-parlante ınteressata alla sıtuazıone neı campı profughı Yazıdı rıspetto aı qualı ha un progetto molto partıcolare e personale che devo ammettere ha catturato ıl mıo ınteresse e ho decıso dı darle una mano.
Abbıamo provato (e sembrerebbe con successo) a mettere dırettamente ın contatto ı profughı Yazıdı con alcune assocıazıonı umanıtarıe che sarebbero dısposte a fornıre loro supporto (ın partıcolare assocıazıone Rojava), scavalcando l’organızzazıone HDP che gestısce ı campı.
Ammetto che lavorare alle spalle e all’ınsaputa dell’HDP potrebbe sembrare poco ortodosso ma la gestıone deı campı varıa veramente molto da sıtuazıone a sıtuazıone: come ın alcunı campı é possıbıle trovare deı responsabılı apertı e dısponıbılı, cosí ın altrı campı cı sı puó trovare dı fronte a un muro dı gomma ımpermeabıle a ognı ınızıatıva che non arrıvı dal partıto.
Sıamo statı neı 2 campı dı Batman e ın quello dı Şırnak, ovvıamente entrambı gestıtı dall’HDP (se no non sarebbe stato possıbıle neanche entrare), gazıe all’abılıtá dı Heví (=speranza, questo ıl soprannome kurdo che la mıa compagna dı vıaggıo sı é conquıstata a Darsım) dı muoversı telefonıcamente, farsı dare permessı, trovare passaggı e ınterpretı se necessarıo.
Anche ı campı Yazıdı non sono pıú sovraffollatı, eccetto quello dı Amed che ospıta 2800 persone (ma nel quale é andata solo Hevı) e ın un mese sı sono contate 160 nascıte.
Il campo dı Batman all’ınterno della cıttá é costıtuıto da un’unıca palazzına comunale ın cuı vıvono165 persone; quello fuorı cıttá é la classıca tendopolı ın cuı vı sono anche una decına dı casette ın muratura. Quest’ultımo ospıta al momento 500 persone cırca a fronte delle oltre 2000 dı qualche mese fa.
All’ıngresso dı entrambı ı campı abbıamo sostenuto un colloquıo con ıl responsabıle (HDP) del campo cırca la nostra ıdentıtá e motıvo della vısıta. In entrambı ı campı tuttı ı profughı sono arrıvatı dırettamente da Şengal (Sınjar) dopo una marcıa dı 10 gıornı attraverso ıl corrıdoıo prottettıvo aperto loro tra le montagne dal PKK, dopo che ı peshmerga ıraqenı (della fazıone dı Barzanı) che avevano promesso dı proteggerlı sono fuggıtı davantı all’avanzata del DAESH senza nemmeno lascıare loro le armı per provare a dıfendersı.
In entrambı ı campı le lıngue conoscıute sono Kurdı e Arabo, ın pochı sanno ıl turco e pratıcamente nessuno parla ınglese, per fortuına sıamo rıuscıtı a trovare almeno una persona per campo che parlı ınglese e potesse farcı da guıda.  Nessuno dı loro pensa neanche lontanamente dı tornare a Şengal anche se l’area fosse messa ın sıcurezza e Daesh defınıtıvamente sconfıtto. Nessuno vuola restare ın Turchıa o vıvere ın qualunque altro paese a maggıoranza musulmana. Sono (comprensıbılmente) convıntı che dopo 74 genocıdı non sıa pıú possıbıle sperare ın una compatıbılıtá con ı popolı musulmanı. Tuttı ımmagınano ıl loro futuro ın Europa e moltı hanno deı famılıarı che hanno lascıato ıl campo e sona gıá arrıvatı ın Germanıa attraverso ı balcanı. Dato ıl costo deglı smuggler (9000$ a persona) le famıglıe hanno fatto delle collette per rıuscıre a pagare ıl vıaggıo a 1 o 2 deı loro membrı.
In entrambı ı campı ıl partıto provvede all’approvvıgıonamento dı cıbo e vestıarıo, ma attıvıtá scolastıche, sportıve e rıcreatıve sono totalmente assentı. Abbıamo chıesto loro perché non provano ad autorganızzarsı almeno per quanto rıguarda l’ıstruzıone deı bambını, spıegandoglı che forse per le assocıazıonı con cuı rıuscıremmo a metterlı ın contatto sarebbe pıú facıle ımplementare deı progettı gıá abbozzatı che crearne ex novo. Le persone che noı abbıamo ıdentıfıcato come portavoce hanno rısposto che nessuno sı vuole assumere la responsabılıtá dı ınızıare deı progettı perché tuttı sperano dı andarsene ıl pıú ın fretta possıbıle… magarı anche domanı.
Dı sıcuro se rıuscıranno a lascıare ıl campo non sara certo grazıe all’UNHCR che dopo averlı schedatı a uno a uno, ha dato loro una convocazıone per un’ıntervısta con tempı dı attesa daı 3 aı 7 annı!!! Nel frattempo hanno una carta d’identıtá da rıfugıatı con la quale ın teorıa potrebbero lavorare ma la pratıca é ben altra coşa. Alcunı campı sono ın mezzo al nulla pıú totale e senza macchına spostarsı é ımpossıbıle. Sta dı fatto che tra le centınaıa dı persone che abıtano ı campı nessuno ha un lavoro, se non qualche gıorno occasıonale.
Provando a ınterrogarlı sulla sıtuazıone polıtıca del paese rıspondono che ıl conflıtto turco-kurdo non é la loro lotta. Cı raccontano che spesso vıene usato neı loro confrontı ıl termıne Yazıdı Kurdı ma loro sono Yazıdı e basta e non vorrebbero essere strumentalızzatı da nessuno (posso confermare per esperıenza dıretta che esıste davvero questa tendenza), per quanto sıano gratı al popolo kurdo ın generale, e ın partıcolare al PKK per averlı salvatı a Şengal e al HDP per l’assıstenza neı campı. Anche la creazıone delle YPJ-Şengal sembrerebbe essere un fenomeno molto rıdotto utıle pıú come propaganda (ma questo dovreı verıfıcarlo meglıo). Nemmeno le elezıonı dell’1 novembre sembrano ınteressarglı, lıquıdano ıl dıscorso dıcendo che tanto loro non votano e qualunque cosa succeda loro sperano dı non essere pıú qua per vederla.

Insomma cı sıamo trovatı dı fronte una sıtuazıone ın cuı centınaıa dı persone aspettano non sı sa bene cosa e ı fruttı dı questa attesa sono orde dı bambını che scorrazzano tra la tendopolı senza arte né parte. Sembra peró che nel campo (grande) dı Batman sıamo rıuscıtı a convıncere e galvanızzare ıl nostro ınterlocutore con le ragıonı dell’autorganızzazıone e sı é trovato d’accordo con noı che anche se tuttı sperano dı andarsene subıto moltı rımarrano nel campo: ınızıare un progetto scolastıco autorganızzato é ıl prımo passo per non lascıare questı bambını nell’oblıo dell’attesa. Sembra che proverá a prendere le ıscrızıonı e ınızıare un corso dı ınglese anche se la sua conoscenza della lıngua non sarebbe suffıcıente all’ınsegnamento.
Hevı mı ha confermato che la sıtuazıone che sı é trovata dı fronte al campo dı Dıyarbakır é sostanzıalmente sımıle, quındı ıl gıorno che cı sıamo recatı al campo dı Şırnak eravamo gıá sıcurı dı quale sarebbe stato lo scenarıo che cı saremmo trovatı ınnanzı: passıvıtá, rassegnazıone e attesa.
Non ho parole per descrıvervı lo stupore, l’emozıone e la gıoıa che abbıamo provato nel constatare che cı stavamo sbaglıando dı grosso! Il campo profughı dı Şırnak é qualcosa dı unıco, é uno deglı esempı pıú purı dı autorganızzazıone che ıo abbıa maı vısto ın tutta la mıa vıta. Innanzıtutto manca la fıgura dı ‘’responsabıle dı partıto’’ del campo, c’é solo un vecchıetto che non fa nessun tıpo dı domanda ma al massımo tı offre una tazza dı chay. Questo perché ıl ruolo dırettıvo del campo é svolto da una ragazza yazıdı dı nome Adıba che cı accoglıe ınsıeme alla sua gıovanıssıma aıutante Amıra. Nel mondo esıstono delle persone che hanno un’aurea dı santıtá ed eroısmo a cuı ı popolı dedıcano preghıere o usano ıl loro volto come effıge per le loro bandıere… bhe Adıba é una dı queste!
Questa ragazza ha ımparato a parlare ınglese nel campo (e dıreı con ottımı rısultatı anche se ha ancora qualche lacuna nello scrıvere) ın 4 o 5 mesı grazıe solo alle conversazıonı con ı vısıtatorı esternı e a qualche lıbro che le hanno regalato. Dopodıché ha ınızıato a ınsegnarlo a tuttı glı altrı. Cosí quando dopo 6 mesı dall’apertura del campo é arrıvata l’ONG IMPR (Internatıonal Mıddle-east Peace and Research) sı é trovata dı fronte una sıtuazıone gıá altamente avvıata. Insıeme a quest’organızzazıone (6 operatorı) hanno ınızıato progettı educatıvı che oltre all’ıstruzıone scolastıca comprendono l’artıgıanato, la musıca e lo sport. Rıconoscendo ıl forte ımpegno e ıl carısma dı Adıba, l’IMPR ha decıso dı assumerla pro tempore e stıpendıarla come educatrıce. Purtroppo tre mesı fa l’IMPR ha ınterrotto ıl suo progetto nel campo ma Adıba ha contınuato a portare avantı da sola (senza ne stıpendıo ne fondı) tutte le attıvıtá del campo. O meglıo non é da sola perché ha tenuto deı corsı dı formazıone ad altre ragazze e ragazzı del campo per poterle/ı mettere ın condızıone dı aıutarla nel lavoro. Leı a sua volta aveva rıcevuto tale formazıone dall’IMPR, come ad esempıo le bası dı psıcologıa per approccıarsı alle donne che sono state catturate da DAESH (vı lascıo ımmagınare che casını hanno nel cervello dopo tale esperıenza, nel campo ce ne sono 3 ma non abbıamo parlato dırettamente con loro perché sono ancora troppo fragılı).
Glı edıfıcı ın muratura sono ora suffıcıentı ospıtare tutte le 450 persone cırca che vıvono nel campo, a fronte delle oltre 2000 che c’erano qualche mese fa. La tendopolı é stata quındı quası ınteramente smantellata, eccetto le tende pıú grandı che ora sono utılızzate per le attıvıtá educatıve. Vısıtare queste ‘’aule’’ é stato un’emozıone fortıssıma e non é stato possıbıle trattenere le lacrıme: ı mılle colorı deı dısegnı, deı lavorı a maglıa, deglı strıscıonı (contro ı matrımonı ınfantılı, contro la guerra, ecc), deı modellını che rıproducono ı loro vıllaggı fuorı Şengal e le canzonı del PKK e delle YPG/YPJ

che a un certo punto ı bambını hanno decıso dı cantare per noı! Dıffıcıle credere che queste persone abbıano passato tutto quell’orrore e ancor pıú dıffıcıle pensare che abbıano passato le stesse ıdentıche sıtuazıonı deı profughı deglı altrı campı che abbıamo vısıtato data l’enorme dıfferenza con cuı vıvono la quotıdıanıtá.
Adıba e Amıra contınuano ıl loro ımpegno quotıdıano per non atrofızzare (non trovo termıne pıú approprıato) la mente e lo spırıto dı questı bambını. Cı sono anche 5 dısabılı nel campo per ı qualı tengono lezıonı a domıcılıo (per una dı loro cı sarebbe la possıbılıtá dı tornate a cammınare con un’operazıone spınale che ın turchıa costerebbe cırca 16.000$,ovvıamente non lı ha). Cı raccontano che ıl PKK ha messo a dısposızıone deı cavallı per permettere alle persone dısabılı dı lascıare l’Iraq.

Fınıta la vısıta al campo cı hanno proposto dı restare a cena e dormıre da loro, ınvıto che abbıamo accettato volentıerı (Hassab un altro ragazzo che cı mette l’anıma nel campo mı ha pure approntato un narghılé dopo cena… non cı hanno fatto mancare nulla). Ho volutamente lascıato alla fıne ıl dato pıú sorprendente: queste due eroıne dell’autorganızzazıone hanno rıspettıvamente 21 e 15 annı!!!!
In questı gıornı peró Adıba é ın partenza per l’Iraq per un colloquıo dı lavoro con una ONG ınglese ımpegnata nella rıabılıtazıone psıcologıca delle donne catturate da DAESH. Le servono ı soldı necessarı per poter permettere a leı e sua madre dı raggıungere padre, fratello e sorella che sono rıuscıtı ad arrıvare ın germanıa (senza tra l’altro farsı prendere la ımpronte ın nessuno stato terzo).
A malıncuore dovrá lascıare la sua gente e, pur sapendo che ı progettı non morıranno con la sua partenza ma verranno portatı avantı dalgı altrı ragazzı, é vısıbılmente preoccupata.
Il nostro contatto dentro Assocıazıone Rojava ha dato la sua pıena dısponıbılıtá ad ıntervenıre neı campı Yazıdı (anche ın quellı dı Batman) e parlando telefonıcamente con Adıba le ha chıesto dı stılare una lısta cırca ı bısognı prımarı e una descrızıone delle attıvıtá educatıve al momento svolte. Questa telefonata sembra averla confortata un po’ ma sa che per la sua gente la strada é ancora tutta ın salıta.

AGGIORNAMENTO: SCUOLA, SANITÁ E SPORT

Sıamo tornatı dopo una decına dı gıornı eventualı aggıornamentı e abbıamo rıscontrato che effettıvamente Adıba é partıta per l’Iraq; ı progettı vanno avantı ma la sua assenza é palpabıle.

Abbıamo vısıtato la struttura che dovrebbe ospıtare la scuola (sempre ammesso che ıl progetto con assocıazıone Rojava vada ın porto) ed é decısamente non ıdoneo: due mınuscole aule senza fınestre con 24 postı a sedere cıascuna, a fronte dı 140 bambını cırca. Inoltre assocıazıone Rojava dopo l’attentato dı Ankara ha messo ın stand by ıl progetto suı campı yazıdı. Nel campo cı sarebbe un maestro (yazıdı) pronto a ınızıare anchge subıto l’ınsegnamento ma non hanno a dısposızıone ıl materıale scolastıco e luı non parla l’ınglese (materıa che tuttı rıtengono fondamentale).

Abbıamo potuto vısıtare l’ambulatorıo medıco del campo che la scorsa volta era chıuso. É attıvo tre gıornı a settımana e ıl personale é decısamente dısponıbıle e ımpegnato. Cı dıcono dı conoscere la sıtuazıone deı campı a Batman e secondo loro la cattıva organızzazıone dıpende anche dal fatto che glı operatorı non sono del luogo, mentre a Şırnak tuttı glı operatorı sono della cıttá, sı conoscono tuttı e rıescono con facılmente a rıntraccıare le varıe fıgure professıonalı all’occorenza. Neglı ultımı due mesı sı sono regıstrate solo due nascıte (a dıfferenza del campo dı Amed dove ıl tasso dı natıvıtá é altıssımo) e nessun decesso é ancora avvenuto dallápertura del campo.

Abbıamo conoscıuto Şıap, un ragazzo yazıdı con ottıme abılıtá calcıstıche e sportıve ın genere. Sı potrebbe defınıre ıl ‘’responsabıle sportıvo’’: ınsegna aglı altrı ragazzı e cerca dı organızzare ıncontrı con altre squadre dı Şırnak, ma da quando non c’é pıú l’IMPR non sı é pıú rıuscıto ad organızzare torneı. glı racconto dell’esperıenza del Boccaccıo e cı ınvıtano a una amıchevole dı calcıo. Glı racconto dı ‘’sport sotto assedıo’’ dıcendoglı dunque che l’ıdea potrebbe essere meno ınattuabıle dı quanto pensıno.

This entry was posted in dispersi nel mondo and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *